Ordinare Chiudere
Informazioni : tempi di consegna tra 5 e 10 giorni. Maggiori informazioni

Sistema d'illuminazione per terrari

Reso
Su

Neon per terrario

Alcune luci al neon emettono raggi UVB che permettono al rettile di sintetizzare la vitamina D, necessaria al suo corretto sviluppo.

Lampadina notturna per terrario

L'illuminazione è essenziale per mantenere sani i rettili. Permette di simulare i cicli diurni e notturni, impostando il ritmo dell'attività nel terrario.

{{ pagination.nbHits }} risultati

Guida agli acquisti 2020 e consigli Sistema d'illuminazione per terrari

I rettili sono diventati dei compagni domestici molto popolari. Sono silenzioni, non fanno allergia dato che non hanno né peli né piume e sono molto affascinanti. In ogni caso, accogliere una lucertola o un serpente in casa propria è un'altra cosa che accogliere un cane o un gatto; le loro particolari esigenze devono essere soddisfatte per garantirgli una vita piacevole e serena.

 

UNA CASA ACCOGLIENTE E CALDA PER UN AMICO A SANGUE FREDDO

A questo titolo, importante come l'acqua ed il mangime è anche l'illuminazione del terrario nella quale il tuo amico rettile vivrà.

Che luce sia...

Per capire l'importanza dell'illuminazione del terrario, è necessario comprendere il suo effetto sul tuo amico traballante. L'energia solare influenza tutti i processi viventi degli esseri viventi. La luce ha quindi diversi attributi che forniscono molti bisogni di rettili; la luce visibile fornisce il ciclo circadiano, stimola la sua percezione dell'ambiente e segnali visivi, la cui assenza sarebbe una fonte di stress per lui; ultravioletti (UV) di lunghezza d'onda (UVA) sulla crescita e il comportamento e quelli di lunghezza media (UVB) producono fotosintesi delle previtamin D3; infine radiazione infrarossa assicura una colorazione sano favorendo la termoregolazione così importante per detto animale "sangue freddo", vale a dire con una temperatura corporea è direttamente dipendente da quella dei suoi dintorni.

L'intensità e l'importanza della luce UV e visibile non devono essere sottovalutati. Ma non dobbiamo cadere nell'eccesso opposto; alcuni tipi di illuminazione sul mercato superiore a 270 microwatt per centimetro quadrato (mW / cm2), il valore del sole di mezzogiorno in una giornata limpida all'equatore, alcuni anche più di 2000 mW / cm2 per provare ottimizzare la radiazione UVB. Queste luci sopraffatte sono in realtà pericolose per il tuo rettile, soprattutto considerando che l'illuminazione del terrario è spesso illuminata fino a 12 ore al giorno. I rettili accumulano questi raggi UVB (e il calore ambientale!) Durante il giorno, quindi non c'è assolutamente bisogno di emettere continuamente anche 270 μW / cm2!

In natura, la luce varia durante il giorno; aumenta all'alba fino a mezzogiorno e poi diminuisce fino al tramonto ... e tutti i giorni non sono quel giorno limpido! La maggior parte dei rettili quindi crogiolano al mattino presto e nel tardo pomeriggio, il resto della giornata trascorsa all'ombra di tane o fessure, sotto le foglie di alberi e cespugli o sotto l'acqua o fango. Inoltre, nelle foreste tropicali dove vivono molti di loro, solo una piccola parte della luce del giorno scorre attraverso il baldacchino. Più non significa meglio!

...Ed il calore fu !

Con queste luci arriva anche il calore con la loro radiazione infrarossa. L'effetto della punti di riscaldamento, come le lampade a incandescenza, conta molto. Questo calore viene trasmesso per radiazione, convezione e conduzione e gradienti termici vengono quindi creati dall'aria e dalla composizione dell'habitat stesso. Le radiazioni colpiscono prima l'aria e poi gli oggetti. L'aria calda genera quindi la convezione mentre gli oggetti riscaldati forniscono la conduzione. I diversi materiali che compongono questi oggetti (legno, vetro, sabbia, pietra, piante, acqua, ecc.) Producono i gradienti termici. Un terrario ben curato aumenta quindi il numero e la varietà di questi gradienti evitando che la radiazione stessa raggiunga il fondo. Pertanto, il calore generato dall'illuminazione deve essere preso in considerazione per garantire un ambiente sano per il tuo compagno di rettile.
 

Scegliere la giusta illuminazione per il proprio terrario

È importante che l'illuminazione del terrario sia bilanciata e il più vicino possibile alla luce naturale. Sfortunatamente, molti proprietari usano spesso lampadine a incandescenza che sono fondamentalmente inadeguate perché forniscono solo luce visibile e molto calore a infrarossi. Le lampadine alogene sono più efficienti dal punto di vista energetico e luminose, ma allo stesso modo inadeguate. Al contrario, l'illuminazione a fluorescenza fornisce forti radiazioni ultraviolette ma illuminazione inferiore e poco calore. L'unica fonte di luce artificiale in grado di offrire tutti gli attributi dell'illuminazione naturale in modo relativamente equilibrato è la lampadina mista. Tuttavia, la sua alta potenza non è adatta per piccoli terrari.

Combinare varie luci, ad esempio una luce fluorescente e UV e una lampadina a incandescenza (luce e infrarossi), può essere una soluzione, purché questa combinazione soddisfi le esigenze specifiche del tuo rettile. La scelta di un tipo di illuminazione deve essere fatta in funzione ai suoi bisogni. Un rettile notturno o abituato ad un ambiente ombroso, come alcuni serpenti, ha bisogno di meno luce UV rispetto a quello che, come alcune lucertole, è nato nel deserto. Ma attenzione; meno non equivale a niente!

Considera sempre l'illuminazione come un elemento chiave per fornire al tuo compagno di livello un ambiente davvero di supporto per la salute ed il benessere.